Miele di timo.

Meli Kythira

È il prodotto più famoso di Kythira e questo è dovuto al suo gusto meraviglioso, perché è prodotto dal timo che dà anche l’aroma più gradevole rispetto ad altri mieli. Lo zar di Russia Alessio I ha scelto esclusivamente il miele di Citera!
Più in generale, il miele come alimento umano è uno degli alimenti più preziosi, nutrienti e salutari. Ippocrate e tutti i dottori dell’antichità lo consigliavano come medicinale in molti casi. A Kythira, tra le altre cose, c’è la Cooperativa Apicola di Kythira per sostenere i produttori, migliorare il prodotto, correggere la standardizzazione e aumentare la produzione. Puoi acquistare miele certificato dalla Cooperativa di apicoltura di Citera o dai produttori dell’isola.

Olio noci.

Paximadia Kythira

Chi li prova per la prima volta ne diventa un fanatico fin dal primo momento, e questo grazie al loro gusto unico e al loro valore nutrizionale. La varietà di cibi con cui le noci sono deliziosamente abbinate è impressionante, dall’immersione in bevande come tè, caffè, salvia, latte, all’insalata o anche al naturale. A Citera li troverai ovunque, sia nei panifici dell’isola che sono anche i loro principali produttori, sia nei negozi di alimentari o nei supermercati .

Sembrevive.

Sembrevives Kythira

Sebrevives significa che vivono per sempre, i fiori con i piccoli fiori gialli rotondi sono anche chiamati “Amaranto di Citera”. Li troviamo arroccati su rocce scoscese, come se la difficoltà di raccoglierli fosse ricompensata anche dal senso di eternità che simboleggiano. Quando lasci l’isola, non dimenticare di portare con te, in modo da mantenere vivo il ricordo di Kythira per sempre.

Olio d’oliva.

Olio d'oliva Citera

L’olio d’oliva, il frutto benedetto dell’olivo, simbolo di pace, è il prodotto principale di Citera. La sua coltivazione ha una storia millenaria in tutto il bacino del Mediterraneo. A Kythira vedrai ovunque vaste aree di uliveti. La varietà di olive che prospera, grazie al buon clima, è la Koroneiki. Una coppa con olive intere (1450 a.C.), trovata in un pozzo nel palazzo di Zakros nella Creta orientale, mostra che fin dal periodo minoico usavano le olive nella loro dieta.

Compare listings

Confrontare